Chiudi filtri
Filtra per:
Fulvio Grimaldi nasce a Firenze, vive parte della Seconda guerra mondiale in Germania, studia a Genova, poi a Monaco, Colonia, Londra.
Enzo (Vincenzo) Apicella (Napoli, 26 giugno 1922 – Roma, 31 ottobre 2018): Dopo aver servito in Aeronautica Militare Italiana durante la Seconda guerra mondiale, ha continuato a studiare alla scuola di cinema di Roma. Successivamente ha lavorato come designer freelance per diversi organi d’informazione sia in Italia che in Gran Bretagna.
Enzo (Vincenzo) Butera (Conflenti Superiore - CZ - 1940 - Fiesole 2016), scultore, pittore e politico.

Durante l’infanzia aiuta il padre ad affrescare e a decorare ville e chiese. Crescendo, inizia a lavorare nella Filodrammatica del paese e, a 14 anni, fonda a Catanzaro la prima Filodrammatica. Nel 1956 si trasferisce a Torino, poi a Firenze e successivamente a Roma dove studia teatro e partecipa a diverse estemporanee di pittura. Nel 1963 viene ammesso con borsa di studio alla Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico”.
Nasce a Bijelijna in Bosnia-Erzegovina il 7 giugno 1968.



Studia alla Scuola per ufficiali di Belgrado.



Professione: ufficiale dell'esercito Jugoslavo, JNA, e della RS. Oggi detenuto in Italia, condannato dal Tribunale Internazionale per i Crimini nella ex Jugoslavia dell'Aja.
Alan Hart (17/2/1942-15/1/2018), scrittore e giornalista inglese, è stato corrispondente capo di Independent Television News, presentatore di BBC Panorama, inviato di guerra in Vietnam… Ha iniziato la carriera come reporter in Africa centrale, sul Nyasaland Times Ha lavorato a lungo in Medio Oriente (raccontava di essere stato il primo corrispondente occidentale a raggiungere le rive del Canale di Suez, con l’esercito israeliano nel 1967), dove, nel corso degli anni, ha conosciuto personalmente i maggiori protagonisti del conflitto arabo-israeliano: è stato amico di Golda Meir e Yasser Arafat e aveva rapporti amichevoli con re Faisal dell’Arabia Saudita, il re di Giordania Hussein e i presidenti egiziani Nasser e Sadat.

Nato nel 1955 in una famiglia di militari, Jacques Hogard serve come giovane ufficiale nella Legione Straniera, per la precisione nel 2° Reggimento Paracadutisti. Nel 1994 comanda in Ruanda il Raggruppamento della Legione Straniera durante l’Operation Turquoise. Profondamente ferito dalla disinformazione che circonda l’azione della Francia e del suo esercito, scrive Ler larmes de l’honneur, edito nel 2005 da Hugo & C.

Jean Toschi Marazzani Visconti nasce a Milano da madre americana e padre italiano. Studia all’estero. Giovanissima lavora in teatro per il Festival dei Due Mondi di Giancarlo Menotti a Spoleto, a Milano nella commedia di Ottiero Ottieri I venditori di Milano per la regia di Virginio Puecher. In cinema è stata assistente alla regia e casting director per registi quali Eriprando Visconti, Damiano Damiani e Pietro Germi.
Paolo Borgognone, nato a Canale (CN) nel 1981, saggista.

Autore, nel 2013, di una trilogia sul sistema dei media, di un libro sul fallimento della sinistra “radicale” e, soprattutto, dei volumi Capire la Russia. Correnti politiche e dinamiche sociali nella Russia e nell’Ucraina postsovietiche (Zambon, III edizione 2016), L’immagine sinistra della globalizzazione. Critica del radicalismo liberale (Zambon, II edizione 2016) e Generazione Erasmus. I cortigiani della società del capitale e la “guerra di classe” del XXI secolo (Controcorrente, 2017).
Diego Siragusa è nato ad Alcamo (TP) nel 1949.

Ha studiato Filosofia laureandosi con una tesi su Karl Popper.

Ha scritto tre volumi di poesie (Homo tripudians, Rebellato editore, 1982; L’uomo copernicano, 1984; La fanciulla di Vermeer, 1985); i libri di storia: Biella giacobina (1797-1801), 1989; Biella napoleonica, da Marengo a Waterloo, 1995; Quando i pesci volano e gli uccelli nuotano, 1997; Cercate l’Angkar (in collaborazione con Bovannrith Tho Nguon, Premio letterario “Firenze per le culture di pace dedicato a Tiziano Terzani”, 2007, Jaca Book/ILGRANDEVETRO, 2004: da questo libro il regista Giovanni Donfrancesco ha tratto il film documentario “Oro splendente, ritorno in Cambogia); La botola sotto il letto, ILGRANDEVETRO, 2007; La festa di san Napoleone, Gruppo AlbatrosIlFilo, 2010 (II edizione), Il terrorismo Impunito, Zambon, 2012, II edizione, Strela era morto e vedeva la luna, Zambon, 2015 (http://diegosiragusa.blogspot.it/2016/01/strela-era-morto-e-vedeva-la-luna.html).
Ilan Pappé (Haifa, 7 novembre 1954), storico e accademico israeliano, intellettuale e studioso socialista e anti-sionista, di formazione comunista, uno dei rappresentanti della cosiddetta Nuova storiografia israeliana (che ha come fine scientifico ed etico quello di sottoporre a un accurato riesame la documentazione orale nel tracciare le linee ricostruttive storiche relative alla nascita dello stato d'Israele e del sionismo in Israele), rappresenta la voce più critica nei confronti della leadership israeliana da Ben-Gurion in poi, e in favore dei palestinesi.
Abel Prieto (Pinar del Río, 1950), Ministro della Cultura della Repubblica di Cuba. Laureato in Lingua e Letteratura hispanica presso l’Università dell’Avana. Ha pubblicato i racconti Los bitongos y los guapos (1980),
Luciano Vasapollo

(Università Sapienza Roma, delegato del Rettore per le Relazioni con America Latina e Caraibi; Direttore Scientifico CESTES; Coordinatore Rete in Difesa dell’Umanità - Italia)